Dediche: Wislawa Szymborska – A una mia poesia

Terms Most Useful in Describing Creative Works of Art (1966-68), by John Baldessari

Nel corso di quest’ultima settimana, forse più, ho seguito alcune discussioni in rete. L’argomento? poesia, critica sì e critica no, letture.
Benché mi stia avviando ad un graduale distacco riducendo allo stretto necessario la mia presenza in rete, benché stia apprezzando non poco questa lieve sensazione di oblio liberatorio, alcune discussioni, quasi a conforto che questa direzione non sia errata, le seguo volentieri tanto che qualche giorno fa ho anche cercato di scrivere un commento da lasciare ad uno dei post letti.
Terminato che lo avevo, il pomeriggio si era quasi fatto sera. Il commento era lunghissimo, spropositatamente rispetto alla sinteticità del post stesso. L’ora di cena si avvicinava e c’era la spesa ancora da fare, ho lasciato la pagina word lì com’era e sono uscita portandomi nella testa quanto avevo lì scritto.
Mi è bastata una rampa di scale e già tutto quell’argomentare mi è sembrato fragorosamente inutile, approssimato nonostante la lunghezza, è più lo ripassavo nella mente più mi convincevo della sua inutilità, perché ciò che si esperienza è sempre un po’ diverso da quello che si teorizza, spesso la bontà dell’una inficia quella dell’altra e viceversa, e mettere insieme le due cose non è semplice senza andare incontro a derive che, anche se prevedibili e previste, in genere mi fanno dire sfinita ok, meglio annegare.
Di ritorno a casa la decisione era già presa. Dopo essermi posta la domanda cosa aggiungerà al tuo scrivere? e dopo essermi data come risposta nulla ho guardato un’ultima volta lo schermo. La pagina troneggiava come un mausoleo in una piazza vuota con tutti i suoi ma, i perché e i suoi io io io che annaspavano in se stessi, senza nessuna esitazione ho cancellato tutto.
Ho controllato poi la posta. Ho trovato una e-mail di Carmine Vitale. Poche righe e un link, questo:

http://www.unonove.org/litoranea-chilometro-dodici/

con un p.s mi annunciava poi che stava per uscire in questi giorni un suo nuovo libro. Una bella notizia.
Le poche e-mail che da Carmine ho ricevute sono sempre così, leggere, più bianche che nere. Le poche parole hanno una delicatezza malinconica e solare, è come se vivessero un eterno settembre, un mese che racchiude tutto in un equilibrio lieve e chiaro, dove l’ombra non è mai buio e la luce non abbaglia tanto da confonderti.
La poesia citata nel racconto di Carmine “Litoranea- Chilometro dodici  è contenuta in “Perché è così” , una mia raccolta di qualche anno fa. Ho riletta la poesia. Mi sono detta che allora scrivevo meglio di quanto lo stia facendo adesso, meglio nel senso che scrivevo più da vicino di quanto lo faccia ora, e che quelle di adesso erano come parole scritte e poi cancellate in una sorta di autodifesa. Ma quei pochi versi, quei versi mi hanno fatta all’improvviso come una tenerezza, soprattutto per l’affetto con cui Carmine li ha sempre circondati.

Mi sono ricordata allora di una poesia letta in un libro acquistato in questi stessi giorni . Senza tanti preamboli, e con l’ironia che l’ha sempre contraddistinta l’autrice riconosce e raccoglie dal caos delle troppe parole la fragilità tutta umana di chi scrive e di ciò che è scritto, e l’accudisce, senza inutili esagerazioni o clamori, e senza dramma, un dire settembrino che riporta tutto alla sua giusta dimensione.

A una mia poesia

Nel migliore dei casi,
poesia, sarai letta attentamente,
commentata e ricordata.

Nel peggiore
sarai soltanto letta.

Terza eventualità:
verrai sì scritta,
ma subito buttata nel cestino.

Potrai approfittare di una quarta soluzione:
scomparirai non scritta,
borbottando qualcosa soddisfatta.

da: “Basta così”- Wislawa Szymborska-Adelphi- 2012

2 pensieri riguardo “Dediche: Wislawa Szymborska – A una mia poesia”

Grazie della lettura! Ora se vuoi lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...