Grafomania

mapplethorpe-lisa-lyonng

 
                          “Let there be a heaven so that man may outlive his grasses.”
                                                                                       [ Anne Sexton]

 

Leggo la lunga lista  di libri redatta dai cento lettori forti per Pordenonelegge-Stephen Dedalus, aprile 2009. Di solito non bado molto alle classifiche,  le percepisco come un condizionamento “occulto”, di questa in particolare non m’interessa neanche discuterne la bontà  e l’ onestà critica delle valutazioni, ma non posso non considerare, al di là degli stantii femminismi, che è quasi abbagliante la quasi totale assenza di voci femminili, non solo nelle parti alte della graduatoria, ma anche in mezzo, e in fondo.
Ma cosa ci sarà mai in quelle testoline?

6 pensieri riguardo “Grafomania”

  1. osservazione d’obbligo, sì. ci sono più Lettori che Lettrici nei cento lettori (al contrario che nella realtà).

  2. Bella responsabilità ! :-)
    Credo comunque che una classifica generi sempre una serie di domande più o meno plausibili e, dando per ovvia l’onestà dei lettori, fra queste quelle che riguardano la scarsa presenza femminile sia fra i lettori, come tu dici, che fra gli scrittori e poeti e saggisti, domande a cui sarebbe interessante trovare una risposta al di là della classifica stessa.
    Tra l’altro questo scarto numerico sembra ancora più evidente se si considera che la scrittura femminile proprio attraverso canali alternativi, come può esserlo il web, è molto promossa e apprezzata, ma da questa classifica sembra invece che le si richieda una certa “istituzionalità” per essere affidabile.

    grazie branco

    ciao
    lisa

  3. Beppe…magari non siamo forti :-)…
    comunque non per polemizzare né per difendere la categoria, se fossi una scrittrice mi sentirei un po’ destabilizzata o almeno prenderei del tempo per riflettere. Ci deve pur essere una falla in qualche punto…riparabile spero.

    grazie mille
    lisa

  4. lisa, io sono d’accordo con te, forse non mi hai capito: nella realtà le lettrici superano di gran lunga i lettori. nei 100 lettori no. quindi, mi associo nel porrre questo rilievo.

  5. Beppe, avevo capito e anch’io la penso così. Le lettrici sono più numerose e una classifica come quella proposta probabilmente avrebbe avuto altri risultati se la loro rappresentanza fosse stata più folta…o forse no, in fondo anche lo sparuto gruppetto di donne per quanto minimo ha pur sempre votato ed ha votato per una scrittura al maschile. Perché?
    Non so Beppe, è molto difficile tener conto di tutti i possibili parametri, ma mi era sembrato interessante anche questo aspetto, fra i tanti, che comunque salta fuori: capire se, dove e perché fallisce la scrittura al femminile.

    ti ringrazio tanto per l’attenzione, sei stato gentilissimo.
    lisa

Grazie della lettura! Ora se vuoi lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...