é di scena il mare

dscn1048.jpg

Ci sono giorni che si compiono in un luogo che non esiste per davvero e tu ci sei dentro. C’è la spiaggia di maggio. Semi deserta come sa esserlo la spiaggia in un lunedì di maggio. E te ne stai stesa sui sassi, che sono appena tiepidi .
Te ne stai lì, con gli occhi chiusi e con un paio di cuffie nelle orecchie e ascolti un po’ di musica, roba soft che leghi a mille cose. A questo giorno che sembra non esistere.
Il volume è basso, ma percepisci i suoni di ogni strumento e anche se di musica non ne capisci niente entri nel gioco, entri silenziosa in quel parlare fra note. In sottofondo c’è lui, il mare.
Non è un rumore , non è un suono, è un richiamo. Allora apri gli occhi perché c’è in quella voce qualcosa che ti seduce, e stesa come sei, davanti a te entra in scena lui.
Lui, lì ai tuoi piedi che quasi ti sfiora, il mare.
Ci sono giorni di maggio che si fermano fra le grosse nuvole scure e morsi di cielo blu cina che sembrano vogliano costringerti a guardare, perché c’è qualcosa che accade.
È il mare.
Il mare che sa inventarsi una nuova vita ad ogni respiro di blu e di grigio che ti viene dato e tu non riesci a smettere di guardarlo mentre cambia.
Si strappa, freme, vibra, danza, a tratti muore in larghe chiazze chiare, poi si distende, si ferma in un blu intenso e poi ricomincia a correre, s’increspa, fugge verso l’orizzonte. E tu cerchi di andargli dietro. L’orizzonte. Lo guardi. Non sembra così lontano. Lo guardi ancora , non è dritto come lo disegni. Lontano c’è il mare che guizza e sfrangia quella linea che pensavi netta.
Pensi ad Hemingway, ai suoi leoni marini nei sogni del vecchio.
E invece tu non lo sai dire, non riusciresti a raccontarlo il mare e pensi a quello che stai scrivendo, a quelle storie che non hai vissuto. O le hai vissute ma in modo diverso, e invece tutto questo è vero, ma tu non lo sai dire perché ciò che è vero muore nello stesso istante in cui vorresti dirlo. Come questo giorno che sembra non esistere.

Grazie della lettura! Ora se vuoi lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...